Sigillatura di fusti di rifiuti nucleari

Indietro
Settore
Nucleare
Prodotto
GV3 Sistema di movimentazione lineare
Processo
Saldatura
Sigillatura di fusti di rifiuti nucleari

L’applicazione

Lo stoccaggio di rifiuti nucleari in fusti è una parte necessaria del processo di produzione dell’energia nucleare e la sigillatura dei fusti è una procedura automatizzata svolta da un robot dotato di testa di saldatura.

Trattandosi di un’applicazione alquanto specializzata, presenta diverse sfide, in quanto non è naturalmente possibile la movimentazione manuale delle scorie radioattive. Per motivi di pulizia l’intero processo viene effettuato in una camera speciale. Il trasporto dei fusti nella camera e la chiusura della porta è un’applicazione possibile solo impiegando una tecnologia basata su ruote dentate.

Soluzione

Le guide piane MHD con rulli o le guide a V della gamma Hepco HDS2 consentono entrambe il passaggio del carrello da una guida all’altra (corrispondente).

I tratti corti della guida, che si alzano per consentire la chiusura della porta, lasciano un piccolo spazio prima della guida corrispondente all’interno della camera. Grazie alla rettifica di precisione delle estremità delle guide con un’inclinazione specifica e al controllo esatto delle lunghezze, i rulli possono oltrepassare tale spazio progressivamente, senza danni.

Essendo i carrelli azionati dalla cremagliera era necessario un processo simile per le guide dotate di cremagliera, unitamente a una piccola modifica della forma terminale dei denti della cremagliera.

Il modello MHD è risultato particolarmente adatto a questa applicazione, in quanto è in grado di funzionare senza lubrificazione.

Indietro